Come disabilitare lo schermo di blocco di Android

Come disabilitare lo schermo di blocco di Android

Come disabilitare lo schermo di blocco Android

Non importa quale telefono Android si possiede, lo schermo di blocco è probabilmente la prima cosa che si vede ogni volta che si accende il dispositivo. Se avete bisogno di chiudere questa schermata con un semplice strisciamento o inserendo un modello, un PIN, una password o uno scanner di impronte digitali, questo ritarda l’accesso alle vostre applicazioni per almeno qualche istante.
Ora, se non siete troppo preoccupati per la privacy del vostro dispositivo e non volete sprecare secondi preziosi scorrendo o toccando lo schermo ogni volta che volete usarlo, allora disabilitare completamente lo schermo di blocco è a pochi passi di distanza.
Nota dell’editore 11/11/2018: Il periodo delle vacanze è qui. Assicuratevi di controllare la nostra guida alle migliori offerte della stagione per il Best Galaxy Note 9 Black Friday .
La maggior parte dei telefoni Android non richiedono immediatamente uno schermo di blocco durante l’installazione, quindi è meglio seguire questi passaggi se si imposta uno e non si sa come sbarazzarsene. Anche se si consiglia di usarne uno, se si apprezza la facilità d’uso rispetto alla sicurezza, basta seguire questi passaggi:
1. Apri configurazione. È possibile trovare Impostazioni nel cassetto delle applicazioni o toccando l’icona del dente nell’angolo superiore destro della schermata di notifica.
2. Selezionare Sicurezza.
3. Blocco touch screen
4. Selezionare Nessuno. Se si dispone già di uno sblocco sicuro (modello, PIN, password o scansione delle impronte digitali), viene richiesto di inserirlo prima di disattivare la schermata di blocco. ora è stata completamente rimossa la schermata di blocco; quando si accende il telefono in futuro, si viene immediatamente indirizzati alla schermata che era attiva l’ultima volta che si è utilizzato il dispositivo.
Si prega di notare che se prima si utilizzava un metodo di sblocco sicuro di qualche tipo, ora chiunque può accedere al dispositivo se lo ottiene. Si consiglia di installare Android Device Manager o un’applicazione di sicurezza di terze parti che consente di monitorare, bloccare e (se necessario) cancellare il contenuto del dispositivo in caso di smarrimento o furto.

Torna su