Come evitare che le tue foto di nudo siano pubblicate online

Come evitare che le tue foto di nudo siano pubblicate online


Se non avete ancora sentito, ieri sera (31 agosto), le foto di decine di giovani star di Hollywood, tra cui Jennifer Lawrence, Ariana Grande e Kate Upton, hanno cominciato a comparire sul Web.
Le foto, alcune delle quali sono state confermate come vere e proprie, sono quasi tutte “autoscattate” dai soggetti stessi utilizzando fotocamere da smartphone. Non è chiaro come le immagini fossero accessibili – diverse teorie incolpano il servizio di backup iCloud di Apple, il servizio simile di Dropbox, o entrambe – ma sono comparse per la prima volta sui forum di discussione di 4chan e Reddit (Apple ammette che alcuni dei suoi account sono stati colpiti da “un attacco molto mirato a nomi utente, password e domande di sicurezza”).
A parte il fatto non sorprendente che le giovani attrici hanno un bell’aspetto nelle fotografie, questa violazione dei dati e della privacy rivela quanto possano essere vulnerabili le informazioni personali sensibili come risultato di servizi Internet progettati per la comodità degli utenti.
Per evitare di subire lo stesso destino di Jennifer Lawrence, questa è la cosa giusta da fare – e non fare:
Non utilizzare uno smartphone per scattare foto compromettenti. Se per voi è assolutamente necessario prendere dei nudi, usate una fotocamera non collegata a Internet. Non inviare via e-mail o eseguire il backup delle foto su un servizio di cloud storage o di condivisione cloud; se lo fai, le copie saranno memorizzate sul computer di qualcun altro.
Scegliere una password sicura per ogni account online. Troppe password sono facili da indovinare, e troppe sono usate per account multipli. Per qualsiasi cosa sensibile, assicurati di avere una password forte per ognuno di essi: una password di almeno 10 caratteri, compresi numeri e segni di punteggiatura, e non basata su una parola che puoi trovare nel dizionario.
Imposta l’autenticazione a due fattori n per qualsiasi account online che gestisce le tue foto. Ecco come impostare l’autenticazione a due fattori per Facebook, e come impostare l’autenticazione a due fattori per Apple, Dropbox e Google. Con l’autenticazione a due fattori abilitata, chiunque tenti di accedere al proprio account da un computer o smartphone diverso dal proprio dovrà inserire un codice speciale che è stato inviato al proprio smartphone e solo al proprio.
Potresti anche voler accedere alle impostazioni del tuo smartphone per disabilitare il servizio che esegue automaticamente il backup delle tue foto sui server di Apple o Google, ma mette le tue immagini normali a rischio di essere perse per sempre se il tuo telefono è danneggiato, perso o rubato.
Basta ricordare che se si scattano foto nude con il proprio smartphone, è probabile che il backup venga eseguito nel cloud e, di conseguenza, si perde il controllo. Per parafrasare il vecchio detto, non vuoi perdere il controllo delle immagini digitali che non vuoi che tua nonna veda.

Torna su