Google Pixel 2: Attivare e disattivare le funzioni

Google Pixel 2: Attivare e disattivare le funzioni

Google Pixel 2: Abilita e disabilita le funzioni

Può essere travolgente impostare un nuovo smartphone esattamente come lo si desidera. Fortunatamente, Pixel 2 e 2 XL – gli ultimi dispositivi di Google – sono progettati per essere tanto facili da usare quanto potenti.

Alcuni telefoni Android nascondono caratteristiche e opzioni di personalizzazione dietro un menu dopo l’altro. Ma i Pixel 2 e 2 XL sono straordinariamente semplici e raffinati nonostante le loro capacità AI di nuova generazione. In questa guida, vi mostreremo come mettere in funzione il vostro nuovo e luminoso smartphone in un batter d’occhio, regolando alcune impostazioni qua e là.

Configurare Google Assistant

Il partner AI di Google è forse il più versatile che ci sia, quindi l’impostazione è una delle prime cose che vorrai fare con il tuo Pixel 2.
Quando si avvia qualsiasi telefono Android per la prima volta, vi verrà chiesto di collegare il dispositivo a un account Google. Durante questo processo potrebbe anche essere chiesto di scegliere Google Assistant. Tuttavia, anche se hai saltato quel passo, è ancora facile iniziare più tardi.
Così si fa : Tenere premuto il pulsante Avvio , oppure Premere i lati del telefono per chiamare il Google Assistant. Da qui, Google ti chiederà se vuoi attivare Voice Match , che permette all’Assistente di risponderti attraverso comandi vocali, anche quando lo schermo è spento. Da qui, seguire le istruzioni sullo schermo in modo che l’Assistente possa imparare la vostra voce. In alternativa, è anche possibile saltare questa tappa.
Infine, vi verrà chiesto di dare a Google Assistant il permesso di visualizzare e rispondere alle domande sullo schermo del dispositivo. Questa è una delle capacità uniche di Google Assistant rispetto a Siri e Alexa, anche se non è necessario attivarla se si è preoccupati per la privacy.

Configurare i lati comprimibili

Active Edge è il nome di Google per i lati comprimibili del duo Pixel 2. Questa funzione consente di chiamare il Google Assistant semplicemente premendo il telefono; può anche essere utilizzata per silenziare allarmi, timer e chiamate in arrivo.
Così si fa : Apri Impostazioni , poi Sistema , poi Gesti . Da lì, premere Bordo attivo per accedere alle varie impostazioni relative alla funzione. È possibile regolare la sensibilità dei lati del telefono in modo da richiedere più o meno forza per attivare Active Edge. È inoltre possibile configurarlo in modo che Active Edge possa essere utilizzato per rispondere alle chiamate e tacitare gli allarmi, o per chiamare Google Assistant mentre lo schermo del telefono è spento, anche se sarà necessario autenticarsi prima di utilizzare alcune delle funzioni dell’assistente.

Selezionare il modo di visualizzazione

Come molti smartphone Android di fascia alta, sia il Pixel 2 che il 2 XL hanno diverse modalità di visualizzazione che consentono di personalizzare la gamma di colori sullo schermo in base alle proprie preferenze. Se non ti piace il modo in cui lo schermo OLED appare fuori dalla scatola, la scelta di un’impostazione diversa potrebbe essere d’aiuto.
Originalmente, entrambi i telefoni sono stati rilasciati con due profili di colore attenuato in base alla gamma standard del settore sRGB. Ma le lamentele sulle tonalità lavate del Pixel 2 XL hanno costretto Google a lanciare un aggiornamento software con una terza opzione, ancora più saturata.

Ecco come : Vai a Impostazioni , poi Mostra . Toccare Avanzate per visualizzare altre opzioni, quindi Colori . Vedrete tre opzioni: Naturale (sRGB), Migliorata (sRGB più 10% di saturazione) e Saturati (il più intenso). Naturale è l’opzione predefinita.

Attivare la luce notturna

Alcuni utenti preferiscono attivare filtri di luce blu sullo schermo del telefono per ridurre la luce intensa e l’affaticamento degli occhi, soprattutto di notte. In Pixel 2, questa funzione si chiama Night Light, e può anche essere impostata per attivarsi automaticamente ogni giorno tramite un timer.
Così si fa : Apri Configurazione e tocca Mostra . L’illuminazione notturna dovrebbe essere la seconda opzione. Toccarlo e, dal menu seguente, è possibile attivare o disattivare la funzione, impostare un’intensità del filtro o programmarlo per attivarlo in un momento personalizzato. Una rapida commutazione di un’opzione che risiede nell’ombra delle notifiche facilita anche l’accesso all’illuminazione notturna; se si preme a lungo l’icona, si accede al menu di configurazione corrispondente.

Programma risparmio batterie

Abbiamo trovato il Pixel 2 XL tra gli smartphone più duraturi nei nostri ultimi test. Ma se stai cercando di consumare un po’ più longevità con una sola carica (e chi non lo fa?), Battery Saver può aiutare.
Battery Saver è la modalità di risparmio energetico integrata di Android, che riduce le prestazioni, limita le vibrazioni e disabilita i servizi di localizzazione e i dati di sfondo per la maggior parte delle applicazioni. Tuttavia, non è abilitato per impostazione predefinita. È possibile attivare manualmente Battery Saver in qualsiasi momento, ma riteniamo che sia più utile impostare la funzione per attivarla automaticamente una volta che la percentuale di batteria è scesa al di sotto di una certa soglia.
Così si fa : Apri Impostazioni , poi Batteria . In Gestione alimentazione, ci sarà un’opzione per Battery Saver . È possibile accenderlo e spegnerlo dall’interruttore adiacente, ma se si tocca la voce di menu, è possibile impostare Battery Saver per intervenire quando il dispositivo ha una capacità inferiore al 15 o al 5%. Battery Saver si spegne automaticamente quando si inizia a ricaricare il telefono.

Abilita pagamento Android

I pagamenti mobili offrono uno dei maggiori vantaggi dei moderni smartphone, e Android Pay rende il processo molto semplice. Se si dispone già di un account Google con un’opzione di pagamento registrata, è sufficiente confermare alcuni dati di sicurezza, come il numero CVC della carta di credito. In caso contrario, seguire questi passaggi per aggiungerne uno.
Ecco come : Aprire l’applicazione Android Pay e premere Avvio nella schermata iniziale. Per aggiungere una scheda, è possibile utilizzare la fotocamera del telefono. È sufficiente allineare la cornice sullo schermo con la carta di credito; è anche possibile inserire manualmente i dati della carta di credito. Nel modulo sottostante, inserisci le altre informazioni, come il tuo nome e l’indirizzo di fatturazione. Una volta che Android Pay ha convalidato la tua carta, è pronta.

Attivare il display ambientale sempre attivo

Grazie alla tecnologia OLED di Pixel 2, il telefono può momentaneamente presentare notifiche di base come testo bianco su uno schermo nero senza ridurre significativamente la durata della batteria. Questa funzione è nota come Ambient Display. Tuttavia, è anche possibile configurare il Pixel 2 per visualizzare il display ambientale in qualsiasi momento, anche quando il telefono è tecnicamente in modalità standby. Si noti che così facendo si consuma più energia della batteria.
Così si fa : Apri Impostazioni , poi Mostra , quindi Avanzate . L’opzione Visualizzazione ambiente appare alla fine dell’elenco. Toccarlo e vedrete l’opzione Sempre attivo in alto. Ci sono anche pulsanti per abilitare un doppio tocco per rivelare le notifiche, il risveglio automatico quando il telefono viene sollevato (anche se questo non si applica quando Always On è già attivato) e un’impostazione per attivare la schermata quando arrivano nuove notifiche.

Utilizzare il sensore di impronte digitali per controllare le notifiche

Il sensore di impronte digitali Pixel 2 può essere utilizzato per aprire lo schermo di notifica del telefono con un rapido scorrimento. Tuttavia, questa funzione è disattivata per impostazione predefinita, quindi è necessario andare alle impostazioni per attivarla.
Così si fa : Apri Configurazione , poi Sistema , poi , poi Gesti . In Active Edge, in alto, si vedrà Far scorrere l’impronta digitale per le notifiche . Una volta attivata questa funzione, è possibile scorrere verso il basso il sensore da qualsiasi schermata per visualizzare le notifiche, scorrere nuovamente verso il basso per visualizzare le modifiche rapide e scorrere indietro per chiudere la schermata.

Utilizzare uno spazio di archiviazione intelligente per liberare spazio

Grazie a Google Photos, è possibile utilizzare il cloud per memorizzare automaticamente le copie di tutte le foto e i video scattate con il vostro Pixel 2. Con tutto ciò che è memorizzato sui server di Google, non c’è bisogno di conservare gli stessi file nella memoria locale del telefono.
Per fare questo, Google ha incluso una funzione che inizia con il pixel originale chiamato Smart Storage che rilascia la memoria sul dispositivo cancellando le copie locali del supporto dopo un certo numero di giorni, se è già stato fatto un backup. E Smart Storage ritorna con Pixel 2.
Così si fa : Apri Configurazione , poi Storage . Questo menu fornisce una scomposizione di ciò che occupa spazio nella memoria flash del dispositivo, ma siamo interessati all’opzione Smart Storage vicino alla parte superiore. Toccare la voce di menu e quindi selezionare Elimina foto e video di backup per impostare un intervallo dopo il quale il vecchio supporto può essere rimosso dalla memoria locale. È possibile richiedere al telefono di eliminare automaticamente i contenuti che risalgono a 30, 60 o 90 giorni prima, ma siate certi che le copie salvate nel cloud saranno ancora disponibili attraverso l’applicazione Google Photos.

Rate us!