Passaggio da iOS a Android: le basi

Passaggio da iOS a Android: le basi

Passaggio da iOS a Android: le basi

Prima, “iPhone” era sinonimo di “smartphone”. In questi giorni, tuttavia, è possibile regalare più di 1.000 euro per il privilegio di possedere uno dei telefoni Apple, e non avrete nemmeno un pessimo jack per le cuffie.
Quindi gli iPhone non sono così inespugnabili come un tempo, ma la buona notizia è che non ne hai bisogno. Non se sei disposto a passare ad Android.

Sì, Android, quel piccolo e coraggioso sistema operativo costruito da Google, ha fatto molta strada dalle sue umili origini nel Motorola Droid. Oggi Android è il sistema operativo mobile più popolare al mondo, con una sorprendente varietà di applicazioni e un modello di telefono che si adatta a qualsiasi budget e stile di vita.
Ma non c’è bisogno di convincervi di Android Merits; se siete qui, avete già deciso di fare la modifica. Tuttavia, potresti aver bisogno di aiuto per il cambiamento. Apple ti blocca in un ecosistema molto stretto, e anche dopo aver messo in funzione il tuo telefono Android, le attività quotidiane saranno un po’ diverse da quelle che ricordi. Tuttavia, lo svantaggio è che sarete in grado di installare qualsiasi applicazione che si desidera, gestire i file come meglio credete, e spendere molto meno soldi per un telefono, se lo desiderate.
Si prega di notare che questa è solo una guida generale, e non vi guiderà attraverso ogni passo nel dettaglio. Se c’è una caratteristica particolare su cui desiderate maggiori informazioni, vi preghiamo di farcelo sapere nei commenti e noi creeremo una guida ad essa.

Scegliere un telefono

La prima e più difficile parte del passaggio da iOS ad Android è la scelta di un nuovo telefono: c’è l’ultimo modello, sia in formato piccolo che grande schermo, e c’è il modello dell’anno scorso, che ora costa un po’ meno. C’è anche un modello di due anni fa, che potete acquistare se volete che il vostro sistema diventi obsoleto il prima possibile (al momento di scrivere questo articolo, sono rispettivamente iPhone 8 e 8 Plus, iPhone 7 e iPhone 6). Quest’anno, abbiamo avuto un ulteriore problema con iPhone X, ma il risultato finale è lo stesso: le opzioni sono limitate.
Credito: Tom’s GuideNon così con i dispositivi Android. Ci sono centinaia di telefoni Android là fuori, ma anche se si limita la ricerca alla propria azienda e modelli particolari che sono venuti fuori nell’ultimo anno o due, ci si potrebbe trovare con circa 20 o 30 opzioni praticabili.
Poiché i nuovi telefoni escono costantemente, è impossibile fare raccomandazioni specifiche su questa pagina. Tuttavia, è necessario controllare le liste di Tom’s Guide per trovare i migliori smartphone e i migliori telefoni Android come punto di partenza. Questo vi aiuterà a trovare l’insieme di funzioni che meglio si adatta alle vostre esigenze.
Se si passa ad Android principalmente perché gli iPhone sono diventati troppo costosi, abbiamo anche una lista dei migliori smartphone Android a buon mercato.
In generale, prima di scegliere un telefono, si dovrebbe fare una lista mentale di ciò per cui il telefono viene utilizzato. Se tutto ciò di cui avete bisogno sono le applicazioni di social network e le e-mail, si può andare con un telefono a buon mercato. Per coloro che fanno grande affidamento su musica e video, uno schermo più grande potrebbe essere un investimento intelligente, così come buoni altoparlanti e una memoria microSD espandibile. Se si utilizza il telefono come dispositivo di gioco, può essere utile per ottenere qualcosa di potente.
Errore nel caricamento del lettore: non sono state trovate fonti riproducibili.

Personalmente, ho scoperto che l’unica area in cui gli iPhone generalmente funzionano meglio dei telefoni Android è la fotocamera. Se vuoi che il tuo smartphone scatti immagini stellari, probabilmente dovrai investire in un telefono ammiraglia ad un prezzo simile a quello di un iPhone. Valuterò le vostre opzioni di conseguenza se il cambiamento non è assolutamente imperativo.

Trattare con il tuo vecchio telefono

La buona notizia sul trasferimento di file dal vecchio telefono è che non è così sensibile al fattore tempo come si potrebbe pensare. Se usi un prodotto Apple da più di un mese, probabilmente hai accumulato molti contatti, foto, musica, applicazioni e molto altro ancora. Sono tutti in sincronia con il tuo account iCloud, e il tuo account iCloud non va da nessuna parte solo perché ti sbarazzi del tuo vecchio telefono.
(Puoi anche fare backup manuali tramite iTunes, ma, credetemi, è più facile usare iCloud. I tuoi acquisti su iTunes sono tuoi, comunque. Per saperne di più dopo.)
Tuttavia, prima di fare il salto, è necessario eseguire il backup del vecchio telefono per l’ultima volta e poi ripristinarlo in fabbrica per proteggere la sicurezza. Apple fornisce una guida molto dettagliata su come eseguire il backup , ma l’essenza di base è questa:
Connettersi a una rete Wi-Fi, andare in Impostazioni e fare clic sul suo nome. Clicca su iCloud e assicurati che iCloud Backup sia abilitato. Poi tocca Indietro adesso e aspetta che la magia accada. Questo può richiedere un po’ di tempo, a seconda della vostra connessione, quindi siate pazienti.
Quando questo è completo, non farà male accedere a iCloud su un computer, solo per assicurarsi che tutti i vostri file siano stati trasferiti correttamente.
Credito: AppleThen, puoi pulire il tuo dispositivo e lasciarlo pulito per il prossimo utente. Apple ha anche una guida per la pulizia del telefono, anche se in realtà è abbastanza semplice. Assicurati di spegnere prima Trova il mio iPhone; se non lo fai, l’utente successivo non sarà in grado di configurare il telefono senza aver prima inserito il tuo indirizzo e-mail.
Vai a Impostazioni, Generale e Riavvio. Inserisci la tua password Apple ID e segui le istruzioni sullo schermo. E’ cosi’. Sei libero dal giogo tecnologico di Apple. Puoi vendere il tuo vecchio iPhone a un negozio di telefonia o regalarlo a un amico o a un membro della famiglia. Alcuni operatori offrono offerte di riscatto, che possono ridurre il costo del nuovo dispositivo Android che stai cercando di acquistare. Se il tuo iPhone è molto vecchio o in cattivo stato di salute, puoi sempre donarlo. La maggior parte dei negozi di telefonia hanno scatole per le donazioni, così come alcune stazioni di polizia e rifugi per i senzatetto.

Trasferimento dei contatti

Poiché i tuoi file sono (si spera) memorizzati nel tuo account iCloud, non c’è fretta di trasferirne la maggior parte. L’unica cosa di cui avrete subito bisogno è la vostra lista dei contatti, che per fortuna è molto facile da caricare su un telefono Android.
Per prima cosa, metti in funzione il tuo telefono Android. Quindi accedi al tuo account iCloud su un computer e vai alla sezione Contatti. Selezionare i contatti che si desidera mantenere (o semplicemente “selezionare tutti”), quindi fare clic sull’icona dell’ingranaggio per aprire il menu Impostazioni. Fare clic su Esporta vCard e salvare il file da qualche parte sul computer.
Portate la vCard sul vostro telefono Android con qualsiasi mezzo conveniente e quindi aprite l’applicazione Contatti. (Questo metodo varia leggermente a seconda dell’operatore telefonico.) Nel menu Impostazioni dovrebbe essere presente un’opzione Importazione/Esportazione. Toccarlo, quindi passare al file vCard. Android caricherà tutti i tuoi contatti iOS in pochi minuti.

Trasferimento di film, musica e foto

È possibile trasferire quasi tutto da iOS se si è disposti a fare lo sforzo, dai messaggi di testo agli appuntamenti del calendario. Tuttavia, poiché i messaggi di testo e gli appuntamenti del calendario sono effimeri per natura, non è un problema se devi ricominciare da zero. Ciò che è molto più importante è che film, musica e foto si spostino su un nuovo dispositivo.
Credito: Google Fortunatamente, Google offre un’applicazione chiamata Music Manager, che converte la vostra collezione di iTunes in un formato più facile da usare per Google (No, gli MP3 non hanno esattamente la stessa fedeltà dei file iTunes M4P, ma probabilmente non noterete la differenza negli altoparlanti di uno smartphone o di un paio di cuffie economiche). Basta scaricare il programma, aprire la cartella musicale di iTunes e trascinare il secondo nella prima.
Dagli un po’ di tempo per la sincronizzazione, e sei pronto ad andare. Ora è possibile accedere alla propria musica dall’applicazione Google Play Music o semplicemente trascinare e rilasciare sul telefono i file MP3 appena convertiti, se si preferisce non riprodurli in streaming.
I film sono ancora più facili. Grazie al recente accordo Movies Anywhere, qualsiasi cosa tu abbia acquistato su iTunes dovrebbe essere accessibile ora (o presto) attraverso il negozio di Google Play Movies e TV (i programmi televisivi sono una storia diversa, purtroppo; per il momento sono bloccati su iTunes).
Il trasferimento di foto è molto simile al trasferimento di musica. Accedi al tuo account iCloud e scarica la tua collezione di foto sul tuo computer. Poi visita il sito web di Google Photos, clicca su “carica” e lascia che il sito web faccia il resto. Ora puoi accedere a tutte le tue foto attraverso il servizio cloud di Google invece del servizio cloud di Apple. È inoltre possibile impostare il nuovo telefono per caricare automaticamente tutto ciò che si registra su Google Photos.

Applicazioni, giochi e abbonamenti

Quasi tutte le applicazioni utilizzate su iOS sono disponibili anche su Android, ma non c’è un modo semplice per trasferirle attraverso un elenco di applicazioni. Invece, puoi fare una lista di applicazioni che usi ogni giorno prima di cancellare il tuo telefono, o controllare quali applicazioni hai scaricato su iCloud. Poi scaricateli uno per uno su Android. E’ un peccato, ma e’ l’unico modo.
Tenete presente che dovrete riacquistare qualsiasi applicazione a pagamento, mentre molte applicazioni gratuite non terranno traccia dei vostri acquisti nell’applicazione. I giochi, in particolare, sono un’area grigia; in generale, i giochi salveranno i tuoi progressi tra le piattaforme (a patto che tu sincronizzi il gioco con il tuo account Facebook o con i server di gioco specifici), ma qualsiasi microtransazione o valuta di gioco non sopravviverà al viaggio multipiattaforma.
I servizi in abbonamento, come Spotify o Netflix, funzionano normalmente. Assicurati di usare lo stesso nome utente che hai usato in iOS.

Compiti giornalieri

Dovrebbe coprire tutte le nozioni di base. Tutto quello che resta da fare è imparare a svolgere le attività quotidiane su Android e, ad essere onesti, si tratta solo di giocare con la suite di applicazioni di Google e vedere quali sono quelle che meglio si adattano alle vostre esigenze.
Messaggi è l’applicazione predefinita per i messaggi di testo; di solito è molto meglio di qualsiasi altra applicazione SMS con cui il fornitore di telefonia cerca di caricarla. Allo stesso modo, continua con le e-mail per gli account non-Gmail, il telefono per le chiamate e Chrome per la navigazione web.

Drive è il tuo cloud storage; Docs è il tuo word processor; Sheets è il tuo programma per fogli di calcolo. Riproduzione di musica, riproduzione di film e foto di Google sono esattamente come suonano, mentre Duo consente di effettuare videochiamate. Naturalmente, la bellezza di Android è che se non ti piace uno qualsiasi di questi programmi, è possibile scaricarne altri, sia dal Google Play Store o da qualsiasi altro provider.
L’unica altra cosa che consiglio di iniziare è un file manager. Alcuni telefoni sono dotati di uno (come Moto File Manger), ma per il resto, è possibile ottenere Astro o ES gratuitamente presso il Play Store. Dal momento che Android consente di trascinare e rilasciare quasi tutto da un PC molto facilmente, vale la pena di essere in grado di sfogliare i file, proprio come si farebbe su Windows o Mac. È utile anche per cambiare suonerie o rumori nei messaggi di testo.
Android, in generale, è un po’ più facile da usare e un po’ meno didattico di iOS, quindi il modo migliore per conoscere il nuovo sistema è quello di prendersi un po’ di tempo e giocare con esso. Vi renderete presto conto che non vi state perdendo le restrizioni artificiali che iOS vi impone o che l’iPhone vi mette nel portafoglio.

Rate us!